Wrap up

WRAP UP, giugno 2022

1. Le sette morti di Evelyn Hardcastle

Autore: Stuart Turton

Casa editrice: Neri Pozza

Genere: mistero, giallo, soprannaturale

Pagine: 523

Prima pubblicazione: 2018

Titolo originale: The seven deaths of Evelyn Hardcastle

Gradimento personale: 3,5/5 ⭐️

La recensione

Ho il vuoto nel cervello. Non so chi sia Anna, né perché stia chiamando il suo nome. Non so nemmeno come abbia fatto ad arrivare qui. Sono in un bosco, e mi proteggo gli occhi dalla pioggia sottile. Sento il cuore che batte all’impazzata. Puzzo di sudore e mi tremano le gambe. Devo aver corso, ma non ricordo il perché.

Le sette morti di Evelyn Hardcastle, pag. 9

2. Lucio

Autore: Raffaele Franciò

Illustrazioni: Ste Balza

Casa editrice: bookabook

Genere: narrativa psicologica

Pagine: 144

Prima pubblicazione: 2022

Titolo originale: Lucio

Gradimento personale: 2,5/5 ⭐️

La recensione

Come può sentirsi un uomo se i suoi ricordi non hanno alcun valore? Se nessuno difende il loro diritto di esistere? Se nessuno ne piange la scomparsa? Cosa mi sarebbe mancato di ciò che era prima? Chi ero? Chi sono?

Lucio, pag. 121

3. Primo sangue, miglior libro del mese

Autrice: Amélie Nothomb

Casa editrice: Voland

Genere: narrativa biografica

Pagine: 117

Prima pubblicazione: 2021

Titolo originale: Premier sang

Gradimento personale: 4/5 ⭐️

La recensione

Una ventina di minuti fa, quando ho sentito gridare il mio nome, ho capito immediatamente cosa significava. E giuro che ho tirato un sospiro di sollievo. Visto che stavano per uccidermi, non avrei più avuto il dovere di parlare.

Primo sangue, pag. 7

4. Congo

Purtroppo l’edizione che ho letto io è troppo vecchia e non sono riuscita a reperire alcuna foto di essa, così l’ho sostituita con questa

Autore: Michael Crichton

Casa editrice (dell’edizione letta): Garzanti (2006)

Genere: avventura, fantascienza

Pagine: 363

Prima pubblicazione: 1980

Titolo originale: Congo

Gradimento personale: ???

Recensione in arrivo

Spuntò l’alba sulla foresta pluviale del Congo. Il sole pallido bruciò il freddo del mattino e l’umida nebbiolina appiccicosa, rivelando un gigantesco mondo silenzioso.

Congo, pag, 13

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...